stemma centro culturale u castarill polignano a mare
La storia
versione stampabile
Nel gennaio del 2004, uno sparuto gruppo di polignanesi desiderosi di promuovere attività culturali e ricreative di interesse locale, decise di avviare una indagine finalizzata a verificare le reali possibilità di mettere in pratica l'idea.
L'iniziativa suscitò l'attenzione di un giovane sacerdote rutiglianese, don Vito Castiglione Minischetti, vice parroco della Parrocchia di Santa Maria Assunta, il quale dette nuovo vigore agli interessi per il patrimonio culturale cittadino. Il progetto riscosse anche la fiducia dei Conti Domenico Massimo ed Eugenia Nicoletta Miani che affidarono al vice parroco il prezioso locale detto "il Sedile", per farne l'ambita sede.
Il passo successivo fu la stesura dello statuto del Centro Culturale denominato 'u Castarill' con il relativo atto costitutivo redatto il giorno 25 febbraio 2004 dal notaio Arturo Della Monica alla presenza dei soci fondatori: don Vito Castiglione Minischetti, la dottoressa Marianna Centrone, l'architetto Domenico Lamanna, l'insegnante Benito Laruccia, il professore Lorenzo Messa, il geometra Giovanni Talenti.
Oggi il Centro si adopera in attività culturali miranti soprattutto a far riscoprire Polignano agli stessi polignanesi e a far conoscere il patrimonio culturale e le bellezze di questa cittadina a quanti si appassionano alla sua lunga storia.
XVI Edizione Polignano in Poesia
Mercoledì 7 agosto 2019 piazza della Trinità ha ospitato un’altra edizione di Polignano in Poesia. L’iniziativa organizzata dal Centro Culturale “u Castarill”, giunta alla XVI edizione, intitolata “Nu ndrattine mminze a la chiazze”, con la direzione artistica di Roberto Perricone, ha visto interpreti della serata: Maria Abbatepaolo, Onofrio Barnaba, Angela Carone, Annalisa De Russis, Noemi Fiume, Mario Maggiaretti, Adelaide Maiellaro, Marilù Martellotta, Vincenzo Pellegrini, Domenico Scagliusi, Maria Simone, Erica Spilotro, Pasquale Zupo. “Un tuffo nel passato, non per rimanerci, ma per approdare al presente di oggi più consapevoli, più ricchi, più capaci di equilibrio tra ieri e oggi…” ha spiegato la presidente del Centro Culturale, prof.ssa Nina Centrone, attraverso i testi di: Vito Cosimo Basile, Nicola D’Aprile, Angelo Bonsante ed Ennio Focarelli. Le performance narrative scelte da Nina Centrone, Maria Pellegrini, Angela Carone, Roberto Perricone e Vincenzo Pellegrini, sono state intervallate da momenti musicali eseguiti da Giorgia Leoci (voci e chitarra) e Nicola Laricchiuta (chitarra). Video a cura di Giovanni Pedote (GioPe) in collaborazione con Michele Giannoccaro. Grafica, GioPe. Public relations, Silvana Algeo. foto.gif

"Fortino di lettura"
Mercoledì 24 aprile 2019, le porte del “Fortino di lettura” del Centro Culturale “u Castarill” si sono aperte al pubblico, presso il porticato della biblioteca comunale, dedicando l’intera serata alla lettura, accompagnata da momenti musicali. L’iniziativa è frutto di un lungo percorso che inizia con la selezione dei testi a cura di Nina Centrone (presidente del Centro Culturale) Maria Pellegrini, Angela Carone, Roberto Perricone e Vincenzo Pellegrini. A questo lungo percorso si sono uniti la partecipazione dei volontari: Maria Abbatepaolo, Onofrio Barnaba, Angela Carone, Stefania Coda, Annalisa De Russis, Noemi Fiume, Nicol Dayana Lamanna, Silvia e Juri Hibroj, Riccardo Di Leva, Adelaide Maiellaro, Mario Maggiaretti, Marilù Martellotta, Adelaide Maiellaro, Alice Montanaro, Domenico Scagliusi, Vincenzo Pellegrini, Chiara Pepe, Roberto Perricone, Maria Simone, Erica Spilotro. Poesia e prosa sono state accompagnate da intermezzi musicali eseguiti dal maestro Adriano Giuliani. Direzione artistica: Roberto Perricone. Grafica: GioPe Pr: Silvana Algeo foto.gif

Foto1
Foto2
Foto3

Cart1 Cart2 Cart3