stemma centro culturale u castarill polignano a mare
La storia
versione stampabile
Nel gennaio del 2004, uno sparuto gruppo di polignanesi desiderosi di promuovere attività culturali e ricreative di interesse locale, decise di avviare una indagine finalizzata a verificare le reali possibilità di mettere in pratica l'idea.
L'iniziativa suscitò l'attenzione di un giovane sacerdote rutiglianese, don Vito Castiglione Minischetti, vice parroco della Parrocchia di Santa Maria Assunta, il quale dette nuovo vigore agli interessi per il patrimonio culturale cittadino. Il progetto riscosse anche la fiducia dei Conti Domenico Massimo ed Eugenia Nicoletta Miani che affidarono al vice parroco il prezioso locale detto "il Sedile", per farne l'ambita sede.
Il passo successivo fu la stesura dello statuto del Centro Culturale denominato 'u Castarill' con il relativo atto costitutivo redatto il giorno 25 febbraio 2004 dal notaio Arturo Della Monica alla presenza dei soci fondatori: don Vito Castiglione Minischetti, la dottoressa Marianna Centrone, l'architetto Domenico Lamanna, l'insegnante Benito Laruccia, il professore Lorenzo Messa, il geometra Giovanni Talenti.
Oggi il Centro si adopera in attività culturali miranti soprattutto a far riscoprire Polignano agli stessi polignanesi e a far conoscere il patrimonio culturale e le bellezze di questa cittadina a quanti si appassionano alla sua lunga storia.
Il Centro Culturale “u Castarill”, alla 4ª edizione di “La Notte di Inchiostro di Puglia”
Anche il Centro Culturale “u Castarill” di Polignano a Mare, è stato tra i protagonisti della 4ª edizione “La Notte di Inchiostro di Puglia”, aderendo, per il quarto anno consecutivo, all’iniziativa, martedì 24 aprile 2018, attraverso: “Racconti della tradizione popolare pugliese”. Evento al quale hanno partecipato: Maria Abbatepaolo, Onofrio Barnaba, Angela Carone, Annalisa De Russis, Riccardo Di Leva, Adelaide Maiellaro, Marilù Martellotta, Vincenzo Pellegrini, Roberto Perricone, Domenico Scagliusi, Maria Simone, Erica Spilotro e Pasquale Zupo. Un’ampia scelta di testi, curata dalla presidente del Centro Culturale Nina Centrone, in sinergia con Maria Pellegrini, Angela Carone, Roberto Perricone e Vincenzo Pellegrini. Musiche a cura di: Evan Spilotro (chitarra) e Maria Colella (flauto traverso). L’iniziativa con la direzione artistica di Roberto Perricone, è stata patrocinata dal Comune di Polignano a Mare. Grafica: GioPe Public Relations: Silvana Algeo foto.gif

Chiese Aperte 2018
L'arte di educare con l'artefoto.gif

Foto1
Foto2
Foto3

Cart1 Cart2 Cart3